ENRICO MILANO

Tre generazioni di cuori bianco azzurri : la famiglia Milano
 

 
La storia della famiglia Milano inizia nel 1979, quando papà Raffaele Milano, socio Savoia, trasmette al figlio Enrico l’amore per il canottaggio e per i colori sociali. Amore che Enrico ha poi  tramandato al figlio Raffaele che ha cominciato a praticare lo sport della vela per i medesimi colori la vela a livello agonistico.


(Raffaele Milano Coppa Santa Maria, 1959)


(Raffaele Milano 17 maggio 1959 Coppa Santa Maria.)

1979 – il ritorno di Marcello James, senza il quale la sezione remiera aveva boccheggiato per otto anni. Nell’80 infatti Marcello James centra la vittoria nella Lysistrata.


(Sezione canottaggio anni 1980 -81 – (dall’alto da sx verso dx) Alfredo Striani – Enrico Milano – Carlo Castellano – Leonardo Massa – Giulio Palomba – il timoniere Fabio Milone – Mariano Barbi – l’innominabile – Mariano Esposito (attuale allenatore della sezione canottaggio)- l’allenatore Marcello James – Massimo Guerra.)

 


(1982 Equipaggio terzo classificato ai Campionati Italiani “quattro di coppia”: Guerra, Barbi, Milano, Esposito.)


(1983, arriva la prima vittoria di Enrico Milano al Campionato Italiano Ragazzi “Quattro con”: Palomba, Massa, Castellano, tim. Serafino, con il Presidente Guido Pepe e l’allenatore Marcello James.)

 


(1984 Campionato Italiano Juniores “Quattro con”: Palomba, Massa Castellano, Milano, tim. La Bruna.)

 


(1985, Campionato Italiano Juniores “Quattro Jole”: Palomba, Massa, Striani, Milano, tim. La Bruna.)

(1985, Campionato Italiano Juniores “Otto di Punta con tim”: Palomba, Massa, Striani, Milano, M. Franzoni, M. Franzoni, Castellano, Finaldi, tim. La Bruna.)


(1984 Joenkoeping (Svezia) Campionato del Mondo Juniores “Otto con tim” misto federale settimi classificati)



(1985 Brandeburg Germania. Bronzo al Campionato Mondiale Juniores “Quattro con”: Palomba, Massa, Striani, Milano, tim. La Bruna. Equipaggio interamente bianco-azzurro.)



(1986 Bronzo alla Coppa Europa Senior B “Otto” misto YCCS-CCN- CCI: Palomba, Castellano, Striani, Milano, tim. La Bruna.)

Enrico Milano ha inoltre partecipato a numerose altre gare sia in ambito nazionale che internazionale conseguendo svariati successi.
Nel 1987 Enrico Milano lascia inizia una nuova avventura, quella della vela, mai lasciando però i colori bianco-azzurri che in passato gli avevano portato grande fortuna.
Nello stesso anno partecipa a Capri con Emilio Bizzarro al campionato italiano IOR con l’imbarcazione “Pessima”.
Nel 1989 è sull’imbarcazione “Vesuvio” per la One Ton Cup. A questa imbarcazione rimarrà molto affezionato in quanto ha partecipato alla sua realizzazione a Treviso fino al varo avvenuto a Napoli

 


(L’imbarcazione Vesuvio durante le regate della One Ton Cup nel golfo di Napoli)


(In manovra durante il giro D’Italia a vela su l’imbarcazione Campania)


(Un momento durante la premiazione del giro D’Italia a vela)

 




(1989 1° classificato  Mondiali Maxi Yacht con Longobarda)


(Arrivo tappa Montecarlo con gli atleti Carlo Castellano e Filippo Bronzi)


(Incrocio con Espana e Moro di Venezia alle bocche di Bonifacio)


(1990 mondiali Maxi Yacht con Longobarda)


(A largo di Newport (USA) – oceano Atlantico il momento drammatico del  disalberamento di Longobarda)


(Navigazione in poppa alle isole Vergini)


(1991 mondiali Maxi Yacht con Ginger3 a Capri
Atleti del circolo Savoia Enrico Milano, Carlo Castellano e Filippo Bronzi)

Dal 1992 ha partecipato a numerose manifestazioni internazionali di imbarcazioni storiche  tra cui il famoso 12 metri stazza internazionale VIM a Saint Tropez. ed il J class Astra nel circuito Mediterraneo


(in navigazione sul J calss Astra)


L’incontro con Roberto Ferrarese lo ha proiettato nel giro della nazionale olimpica diventando un PO per la classe Soling.
Durante il servizio militare, si è occupato della sezione velica Sevena per conto dell’Ammiraglio Sanfelice.

Oggi coadiuva la sezione vela con spirito sportivo, portando avanti principi e valori che gli sono stati insegnati da uomini come il padre, Marcello James, Guido Pepe, Michele Morace, Marcello Balbi, nella speranza di trasmetterli ai giovani sportivi ed al piccolo Raffaele Milano che nel 2014 ha partecipato per la prima volta al Campionato Italiano classe Optimist.



(Scuola vela del Savoia)


(Enrico Milano segue il figlio Raffaele nel corso di un allenamento con l’istruttore Pressich)


(2014 Classe “Optimist”  Campionato Italiano: Antonio Persico, Raffaele Milano, Nicolò Nordera, allenatore Mattia Prestich)


(Il Gran Pavese del R.Y.C.C. Savoia inalberato per una delle vittorie di Enrico Milano.)