REGOLAMENTO, USI E CONSUETUDINI DEL CIRCOLO

Il presente regolamento è stato approvato il 2 maggio 2016 dal Consiglio Direttivo del R.Y.C.C. Savoia a norma del Titolo 11° art. 2 dello Statuto e deve essere scrupolosamente osservato da tutti i Soci.

PREMESSA

In armonia con la motivazione che ha indotto tutti noi Soci a formulare la domanda di ammissione al Circolo, si desidera qui di seguito rammentare usi e consuetudini che si tramandano nel tempo e che hanno sempre regolato i comportamenti dei Soci, sia per quanto riguarda la frequentazione del Circolo sia per quanto riguarda l’utilizzo dei servizi sociali, con la raccomandazione di prenderne buona visione e di uniformarvisi.

Si ricorda che la frequentazione al Circolo si basa sul rispetto tra i Soci e sulle regole di buona convivenza tramandate di generazione in generazione, con esclusione di attività o atteggiamenti rispondenti a scopi diversi da quelli previsti dallo Statuto.

Si ricorda altresì che il Circolo è la nostra Casa, entrando nella quale è buona regola salutare ed eventualmente presentarsi ai presenti.

COMUNICAZIONI SOCIALI

Le comunicazioni del Circolo ai Soci avvengono tramite lettera circolare inviata anche con mezzi elettronici (e-mail) e/o affissione alla bacheca del Circolo e nella pagina web. Un Socio può affiggere comunicazioni di carattere generale solo previa autorizzazione del Consiglio Direttivo e non può usare la “mailing list” dei Soci per comunicazioni personali o di carattere politico o commerciale al corpo sociale.

Ogni cambiamento di indirizzo, numeri di telefono, indirizzo di posta elettronica, andranno comunicati con sollecitudine per iscritto alla Segreteria del Circolo.

I Soci sono tenuti ad un comportamento di rigorosa discrezione sugli avvenimenti che riguardano la vita e la storia del Circolo. Tutti i rapporti con gli organi di comunicazione, nonché la divulgazione di testi, filmati e/o fotografie che riguardano il Circolo, sono di esclusiva pertinenza del Consiglio Direttivo o dei suoi delegati.

I dati dei Soci e dei loro Ospiti, archiviati presso la Segreteria del Circolo, sono trattati ai sensi delle norme vigenti.

DOTAZIONI DEL CIRCOLO

Non è consentito ai Soci portar via dal Circolo, anche temporaneamente, oggetti, suppellettili, riviste, giornali e pubblicazioni varie.

ORARI

Gli orari di apertura e chiusura giornaliera, i giorni di chiusura del Circolo e del servizio mensa e bar sono stabiliti dal Consiglio Direttivo e comunicati tramite affissione nella bacheca del Circolo.

ORGANIZZAZIONE DEL PERSONALE MAESTRO DI CASA

Il Maestro di Casa risponde al Consigliere alla Casa della regolarità del servizio e dell’efficienza del personale dipendente. Nell’eventualità rilevi una deroga al Regolamento da parte di un Socio o di un suo Ospite il Maestro di Casa ricorderà al Socio, con garbo e discrezione, l’esistenza della regola ed informerà contemporaneamente il Consigliere alla Casa affinché quest’ultimo possa relazionarsi con il Socio.

GUARDAROBA

Il personale di servizio, all’entrata, si prenderà cura di riporre nel guardaroba i soprabiti, ombrelli, borse di lavoro o pacchi dei Soci e dei loro Ospiti prima dell’accesso nelle sale del Circolo, evitando altresì che i capi di vestiario vengano lasciati o appoggiati anche temporaneamente su sedie e divani. I camerieri addetti alla sala pranzo forniranno a richiesta i ganci da tavolo per le borse delle signore.

DRESS CODE – DIVISA SOCIALE

I Soci e i loro Ospiti sono tenuti a mantenere uno standard di abbigliamento conforme con la tradizione e l’atmosfera del Club. È consentita la frequentazione delle sale del Circolo e la partecipazione alla colazione in abbigliamento business casual.

Per la partecipazione alla cena, anche sulla terrazza, è d’obbligo indossare giacca e cravatta, salvo diverse indicazioni del Consiglio. Il Club dispone di alcune cravatte che, all’occorrenza, il personale fornirà agli Ospiti che ne fossero sprovvisti.

Non è consentita la frequentazione delle sale del Circolo in costume da bagno e/o ciabatte.

Alle Assemblee dei Soci, alle colazioni e ai pranzi riservati al corpo sociale è richiesto di indossare la divisa sociale costituita da: blazer blu scuro, camicia bianca, cravatta con il guidone sociale, pantaloni grigi o, nel periodo estivo, anche bianchi.

NORME DI COMPORTAMENTO

Gli allievi delle Scuole di Vela e di Canottaggio non possono frequentare le sale del Circolo, ad eccezione dell’area bar per il tempo necessario alla consumazione.

I genitori degli atleti e gli Ospiti dei Soci possono accedere alle sale e alla terrazza del Circolo solo ed esclusivamente se accompagnati da un Socio,

Non è consentito introdurre nelle sale e sulle terrazze del Circolo animali di qualsiasi specie e razza.

Non è consentito l’uso di telefoni portatili, che vanno in ogni caso silenziati prima di accedere al Circolo, sia nelle sale, sia sulla terrazza, ad eccezione dell’area demaniale prospiciente il mare. Eventuali conversazioni telefoniche nelle aree autorizzate andranno comunque effettuate ispirandosi a criteri di discrezione e rispetto, in modo da non arrecare disturbo agli altri Soci. Non è consentito l’uso di radioline, lettori digitali e qualsiasi strumento di comunicazione e di ascolto, ad eccezione di strumenti volti alla sicurezza.

È vietato a chiunque accedere al Circolo con armi di qualsiasi specie.

Non è consentito fumare in tutte le sale all’interno del Circolo.

RECLAMI

È istituito il Libro dei Reclami dove i Soci possono scrivere le loro osservazioni, manchevolezze nel servizio e quant’altro. I reclami saranno esaminati dal Consiglio Direttivo che prenderà gli opportuni provvedimenti e risponderà al Socio. L’istituzione del Libro dei Reclami evita al Socio di esprimere le proprie osservazioni a voce, atto non previsto nelle consuetudini della vita Sociale, ma consente di renderle note.

Il Socio che non rispetta il principio della discrezione o non limita le proprie osservazioni alla iscrizione nel Libro dei Reclami, ma le rende altrimenti pubbliche, non ha un atteggiamento consono alle abitudini della vita Sociale e il suo comportamento sarà giudicato dal Consiglio Direttivo, secondo quanto previsto dallo Statuto Sociale.

I reclami riguardanti il comportamento di Soci o frequentatori del Circolo vanno fatti per iscritto, e indirizzati al Consiglio Direttivo e depositati in Segreteria. Essi verranno esaminati dal Consiglio che li valuterà ed, al caso, li trasmetterà ai Probiviri per l’eventuale seguito.

SUGGERIMENTI

È istituita presso la Sala bar una “cassetta” dei suggerimenti dove i Soci potranno proporre nuove iniziative ovvero migliorie.

CIRCOLI GEMELLATI

Per avere accesso ai Circoli gemellati è necessario far preavvisare la propria visita dalla nostra Segreteria. Nel frequentare i Circoli gemellati è buona norma che i Soci si presentino al Presidente del Circolo o, in sua assenza, ad un Consigliere presente, in modo da essere resi edotti delle abitudini e delle consuetudini del Circolo ospitante. Si ricorda che è possibile accedere ai Circoli gemellati solo in qualità di Socio Fondatore o Ordinario, in regola con il versamento della quota annuale e dopo accredito da parte della nostra Segreteria. La frequentazione dei Circoli gemellati è di regola consentita per un massimo di 30 giorni all’anno. I Soci rientranti nella categoria degli “assenti” non possono usufruire dei rapporti di gemellaggio intrattenuti dal Circolo. I Soci del Circolo in visita presso un Circolo gemellato sono tenuti a saldare tempestivamente il proprio conto con il Circolo ospitante.

I Soci dei Circoli gemellati possono accedere ai locali del nostro Circolo con presenze limitate a trenta giorni nell’anno solare, esibendo al Maestro di Casa la tessera di Socio rilasciata dal proprio Circolo di appartenenza. È gradito che tali Soci facciano precedere il loro arrivo da una comunicazione scritta del Circolo d’appartenenza. I Soci dei Circoli gemellati godono degli stessi servizi e del medesimo trattamento riservato ai Soci effettivi.

REGOLE DELLA SALA DA PRANZO

Il Socio che desideri riservare dei tavoli per la colazione o per la cena nei giorni festivi può richiederlo, con congruo preavviso, al Maestro di Casa. Questi segnerà nel registro delle prenotazioni il nome del Socio che ha richiesto di riservare il tavolo, indicando la data, l’ora e il numero dei convitati, consentiti fino ad un massimo di 10, compreso il Socio. Qualora il Socio non si presenti all’ora convenuta, si darà preferenza ad altri Soci secondo l’ordine d’arrivo. Il tavolo Sociale, contraddistinto dal guidone del Circolo, è riservato ai soli Soci ed è sempre a loro disposizione, salvo casi eccezionali, sia per la colazione che per la cena.

È buona abitudine, sedendo al tavolo Sociale, ove vi siano Soci che si incontrano per la prima volta, presentarsi prima di prendere posto al tavolo. Per eventi che comportino un numero di convitati superiore a 10, comprendendo in tale numero anche i Soci presenti, occorrerà rivolgersi alla Segreteria Eventi del Circolo per concordare il menù ed i servizi aggiuntivi.

Al termine del pranzo, il caffè e/o altre bevande saranno servite preferibilmente nei saloni o in terrazza, in modo da consentire ad altri Soci di utilizzare il tavolo. I prezzi per i pasti e per le consumazioni del bar vengono fissati dal Consigliere alla Mensa, in accordo con i gestori dei servizi. I Soci possono consultare detto tariffario, richiedendolo al Maestro di Casa. In nessun caso è consentito ai Soci di prendere accordi diretti con i gestori dei servizi, né introdurre bevande e alimenti dall’esterno. I conti per i pasti e le consumazioni si regolano al banco del bar tramite il Maestro di Casa o un suo sostituto.

Il Socio che preferisce non pagare al momento i pasti e le consumazioni del bar è tenuto sempre a firmare il conto predisposto dal Maestro di Casa e saldarlo entro la fine di ogni mese.

SPOGLIATOI

Lo spogliatoio dei Soci è riservato ai soli Soci e loro Ospiti occasionali, purché maggiorenni. Gli assegnatari di armadietti sono tenuti all’osservanza della massima igiene degli stessi, evitando di custodirvi materiali pericolosi, deperibili o maleodoranti.

Non è consentito lasciare negli spogliatoi al di fuori degli armadietti alcun indumento, borse, accappatoi, etc. che saranno rimossi e custoditi dal personale addetto.

Gli allievi e gli sportivi dovranno utilizzare gli spogliatoi contigui alle cale vela e canottaggio.

SAUNA

La sauna è fruibile solo dai Soci del Circolo. Il Circolo è esonerato da qualsiasi responsabilità per l’uso della sauna. I Soci che la utilizzeranno dovranno preventivamente accertarsi che le proprie condizioni fisiche ne consentano la fruizione.

I Soci, prima di entrare nella sauna, ne informeranno il personale addetto.

PALESTRA

L’utilizzo della palestra è riservato esclusivamente ai Soci e agli allievi tesserati con il Circolo per una delle Federazioni Vela, Canottaggio e Pesca Sportiva.

L’uso degli impianti e delle attrezzature ivi presenti è soggetto alle regole ed agli orari indicati dai Consiglieri allo Sport,

dando sempre priorità agli allenamenti degli atleti agonisti.

Gli utilizzatori avranno scrupolosa cura degli impianti e attrezzature a loro disposizione, rimettendo in ordine quanto utilizzato.

Il Circolo non risponde dell’uso improprio degli impianti e delle attrezzature sportive.

OSPITI

Il Socio avrà nei confronti dei propri Ospiti l’attenzione del padrone di casa, avendo cura di accoglierli ed accompagnarli all’ingresso, di presentarli ai Soci con maggiore anzianità, di evitare che accedano alle sale da soli o che si rivolgano direttamente al personale di servizio.

Non possono essere ospitate durante le ore serali persone di età inferiore ai quattordici anni mentre nelle ore diurne ed a colazione potranno essere ospitati anche i congiunti dagli otto anni in poi.

ASPIRANTI NUOVI SOCI

I Soci presentatori informeranno gli aspiranti Soci sulle consuetudini della vita Sociale, nonché sugli obblighi previsti dallo Statuto Sociale e dal presente Regolamento, ricordando loro di astenersi dall’esser presenti al Circolo nel giorno in cui si terrà la votazione della loro domanda.

È buona consuetudine che il candidato Socio, al momento della sottoscrizione della domanda di ammissione, riceva un biglietto di invito valido 20 giorni per consentirgli la frequentazione del Circolo durante tale periodo, in modo da poter conoscere gli altri Soci, le abitudini del Circolo ed al tempo stesso farsi conoscere.

SOSPENSIONI E RADIAZIONI

Ai Soci sospesi, per il periodo della sospensione, e ai Soci radiati non è consentita la presenza al Circolo a qualunque titolo. I Soci sospesi o radiati che contravverranno a questo divieto saranno invitati ad allontanarsi dal Maestro di Casa. È istituito presso la Segreteria il registro dei Soci radiati, gestito secondo la normativa in materia di privacy, dal Segretario Generale. È cura dei Soci consultare periodicamente tale registro, onde evitare di avere inavvertitamente come Ospite un Socio radiato.